News,  Ubisoft

Ubisoft India commenta la grafica di Prince of Persia: Sands of Time Remake

Ubisoft ha rivelato ufficialmente un remake per Prince of Persia: Sands of Time Remake. Tuttavia, sembra che questo remake non sia stato accolto bene da molti giocatori. Il motivo principale alla base di questa ricezione negativa è la grafica deludente del gioco. Inoltre , in un’intervista con TheMakoReactor , Ubisoft India ha fornito alcuni dettagli aggiuntivi sullo stile artistico, sulle immagini e sulla grafica del gioco.

Secondo il direttore di produzione Sashi Menon, Prince of Persia: Sands of Time Remake non soffre di problemi di budget limitato o di scadenze rigorose.

“No, it was not a problem of timeline or budget. For us at Ubisoft quality is of the utmost importance and this is something that we have kept in mind from the start. The project has been in development for the last two and a half years. We have had at peak 170 members working on this project and not to mention other investments in infrastructure and set up to make a modern game. No there have not been any cutback in budget or timeline for the game.”

Questa affermazione sembra imbarazzante, soprattutto dopo aver visto il trailer dell’annuncio del gioco. Voglio dire, puoi vedere chiaramente un PNG che viene riutilizzato più volte in un singolo filmato. Poi di nuovo, non ci aspetteremmo che il direttore del gioco vada avanti e ammetta eventuali restrizioni di budget. D’altra parte, però, Pierre Sylvain-Gires ha ammesso alcune difficoltà tecniche che il team ha avuto con l’Anvil Engine.

“The principle of the rewind is a headache technically. The Anvil engine was not made at all to do rewind, to do slow motion, to do all those time manipulation. The tech approach was a challenge.”

Il produttore senior Annu Koul ha aggiunto:

“Anvil engine is mainly for open-world games. The game we have is a short, linear game and not an open-world game so there are many challenges we have to be wary of.”

Sia Koul che Sylvain-Gires hanno affermato che lo stile artistico era esattamente ciò che il team aveva in mente.

“We decided to go for a unique visual treatment to make this game standout from other games. It’s not another Assassin’s Creed, it’s not like the same Prince of Persia from 2008. It has to be unique. This magic, this fantasy is shown through the saturation, through the light. So, it was also a challenge to redefine the visual identity of the game with this remake.”

“La sfida principale era creare un gioco in cui dovevamo giocare sulla “The main challenge was to create a game where we had to play on the nostalgia and we have to give it the modern twist. Keeping this balance intact is important.”

Tuttavia, Ubisoft India non ha fornito ulteriori spiegazioni sulle carenze grafiche del remake. E sebbene il gioco abbia un aspetto migliore della versione originale , non è neanche lontanamente vicino a ciò che hanno ottenuto altri remake.

Prince of Persia: Sands of Time Remake uscirà il 21 gennaio 2021

Ti è piaciuto? Prenditi un secondo per supportare System Of A Gamer su Patreon!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *